Centro per disabili – Mugombwa

gian1

Il centro situato a Mugombwa, parrocchia distante circa 20 kilometri dalla città di Butare (Rwanda), accoglie attualmente 23 ragazzi/e dai 7 ai 17 anni che vivono una situazione di disabilità più o meno accentuata, fisica o mentale. Esso si propone di garantire loro attraverso un accoglienza di tipo residenziale, la possibilità di frequentare la scuola primaria e secondaria inferiore situata nei pressi del Centro stesso, altrimenti loro preclusa in considerazione della distanza kilometrica che sarebbero impossibilitati a percorrere a piedi, proprio a causa della disabilità.

Il territorio di Mugombwa si estende infatti, in una vasta zona rurale di tipo collinare, non ancora servita da nessun mezzo di trasporto e le strade che lo attraversano, in terra battuta, sono costituite per lo più da piccoli sentieri che si inoltrano nella foresta.

La giornata che al Centro trascorre con la frequenza alla scuola, i compiti e lo studio nei momenti liberi, i giorni in ospedale per gli interventi chirurgici e la fisioterapia, la pulizia della casa o il lavaggio dei piatti, l’ aiuto in cucina, la Messa della domenica, il pranzo, i giochi e il riposo pomeridiano… ma soprattutto l’affetto delle educatrici, pone le basi per un futuro migliore e speriamo un po’ meno faticoso.

Apparentemente piccole attività che però significano molto, perché aiutano i ragazzi e le ragazze a scoprire e ritrovare in sé le forze e le energie per poter affrontare il domani, a far emergere le potenzialità di ciascuno, così indispensabili in una vita che si è manifestata non facile fin dall’inizio.

Una normale quotidianità per loro difficile da raggiungere in famiglia dove la vita è già di per sé difficile in un luogo dove luce e acqua sono ancora beni per lo più inaccessibili e dove l’unico reddito è dato da un’ economia agricola di sussistenza ….. per questo la presenza al centro si rivela fondamentale per poter ricevere stimoli e cure adeguati alla propria disabilità, senza per questo perdere il contatto con la famiglia di origine, nel quale rientrare durante le vacanze o le feste, perché luogo di ritorno definitivo dopo il termine del periodo scolastico e di avviamento lavorativo.

Per questo dal Settembre 2008 “Variopinto” ha accettato di assumerne i costi su richiesta del Vescovo, ipotizzando da subito, con il Direttore della Caritas Diocesana di Butare e il Parroco di Mugombwa che presiedono alla sua gestione, anche un cammino di accompagnamento e sostegno alle 17 famiglie che in questi anni hanno già riaccolto i loro ragazzi/e al termine della scuola, così come un percorso di avviamento lavorativo, che possa in futuro garantire loro la possibilità di un’ autonomia di vita.

Da non dimenticare sono i costi aggiuntivi riguardanti le cure mediche specifiche per ogni ragazzo/a, comprensive dei vari interventi chirurgici, degli ausili e delle terapie riabilitative, che variano di anno in anno a seconda dei nuovi ragazzi inseriti e delle valutazioni mediche.

Pur consapevoli dell’ enorme impegno che ci siamo assunti, vogliamo accompagnare la Caritas Diocesana, la Parrocchia e l’equipe educativa in questo non facile percorso, attraverso lo scambio delle reciproche competenze ed esperienze, la definizione degli obiettivi generali, la valutazione dei percorsi intrapresi e delle nuove progettualità e interventi.

Il sostegno economico che garantiamo non può infatti, prescindere dalla volontà di condividere prima di tutto un comune cammino, così da permettere ai ragazzi/e di continuare a cercare, sognare, sperare, costruire il loro futuro……

gian2

Annunci